Agli studenti italiani la scuola non piace, lo confermano i dati dell'Oms! E non solo, gli studenti italiani sono anche tra i più stressati d'Europa a causa del carico di lavoro richiesto dalla scuola, vanno peggio solamente estoni, greci e belgi. Secondo questo studio, tra i quindicenni solamente il 10% delle ragazze e l'8% dei ragazzi hanno dichiarato che la scuola "piace un sacco" (mentre gli studenti armeni che adorano andare a scuola si attestano intorno al 68% e 48%). Sempre tra i quindicenni, poi, lo stress causato dalla scuola risulta essere molto alto tanto che colpisce il 72% delle ragazze e il 51% dei ragazzi. Questo dato, decisamente preoccupate, ovviamente incide anche sul rendimento: solo il 39% degli studenti riesce ad avere buoni risultati a scuola. 

Franco Cavallo, ordinario di epidemiologia dell'Università di Torino e curatore della parte italiana del report, commenta: «Questi dati sono un segnale preoccupante, era già così nella scorsa edizione del rapporto. Non è da sottovalutare questa pressione che viene sentita dal ragazzo. La sensazione è che sia legata soprattutto alla richiesta in termini di impegno, di ore di lavoro, all'ottenimento di determinati voti. Probabilmente vanno ritarati i programmi, che sono ancora legati alle superiori di una volta che selezionavano molto. La pressione viene condizionata sia dal rapporto con gli insegnanti sia dal rapporto che i genitori hanno con i docenti e la scuola stessa».

www.spinnermania.it 

Data: 
29-03-2016