• Appunti, riassunti, dispense e approfondimenti esame professoressa Floriana Galluccio, Università l'Orientale. Carta e potere rappresenta il terzo e ultimo paragrafo del saggio di Harley, ‘Deconstructing the map’. Carta e potere sono due argomenti molto interessanti ma soprattutto importanti, perché significativi dei processi geopolitici che distribuiscono le divisioni mondali e gli assetti politici.

  • Nozioni principali sui polimeri del corso di Materiali per il design degli interni

  • Appunti alle lezioni di islamistica 1 tenute nell'AA 2013-14 agli studenti di Antropologia dalla prof. Caterina Bori Università degli Studi di Bologna con citazioni coraniche riportate per esteso.

  • Il cinema nuovo presso, Jean – Luc Godard, Alain Resnais, Truffaut, Ingmar Bergman e Michelangelo Antonioni. La questione della forma e dello stile sono elementi caratterizzanti dell’epoca moderna del cinema. I film di Bresson offrono la matrice a livello esteticoLe caratteristiche del cinema moderno sono: a) Carattere antimimetico: non esiste nessuna illusione di realtà; b) Emergere del linguaggio cinematografico: inquadrature lunghe e tempi diversi; c) Narratore debole, soggettivo e limitato; d) Lo spettatore non è più al centro del mondo ma ha poche informazioni; e) Tempo: durata reale contro tempo dietetico classico; f) Spazio: luoghi reali contro spazio immaginario classico; g) Personaggi: essere umani contro stereotipi classici; h) Significazione molto aperta: tocca allo spettatore cercare il senso del film La vera matrice della modernità è individuata nei film di Roberto Rossellini con Ingrid Bergaman come protagonista: Stromboli terra di Dio (1948), Europa ’51 (1952) e viaggio in Italia (1953).

  • Sembrerebbe che la seconda guerra mondiale non sia un momento di rottura nella storia delle teorie del cinema: alcune idee che si affermano, come la valorizzazione della dimensione realistica, risalgono infatti agli anni trenta e quaranta, ed altre trovano nel dopoguerra una definitiva considerazione. Ma allora perché porre la seconda guerra mondiale come una sorta di spartiacque? Perché dal 1945 in poi una serie di fenomeni cambierà in modo significativo la riflessione teorica sul cinema.

  • Oggi per Teologia si intende una crescita della tradizione apostolica per via di approfondimento concettuale vitale, sotto l’azione dello spirito santo che anima la chiesa. In quanto trasmessa all’uomo la teologia è Rivelazione , manifestazione di dio all’uomo La teologia è la fede vissuta da una mente che pensa,la scienza che tratta di dio come lo conosciamo attraverso la Rivelazione. Teologia vuol dire : discorso su Dio, dottrina di Dio, scienza di Dio.Nel senso soggettivo è la scienza che dio ha di se stesso e delle cose create. In senso oggettivo è la scienza che ha per oggetto dio.

  • San Paolo è un uomo di 3 culture: Fariseo (ebreo osservante), originario di Tarso ( fondamenti della cultura greca) e cittadino romano;il suo vero nome era “Saulo”. Persecutore dei cristiani (partecipa al martirio di S. Stefano), sulla strada di Damasco vive l’esperienza della conversione/vocazione a Cristo 36 d.C. Dopo il Battesimo si riveste di Cristo e costituito apostolo verrà inviato a predicare al mondo la “parola della croce”; da questo momento in poi l’apostolo sarà chiamato unicamente con il suo nuovo nome classico “Paolo” – che significa piccolo- e non più con il suo nome ebraico di origine. Il radicale cambiamento di Paolo può essere spiegato solo alla luce di questa profonda esperienza dell’amore di Cristo da lui vissuta Con il vangelo Paolo afferma una nuova mentalità, il nuovo “pensiero” cristiano che coincide con l’annuncio della croce.

  • Noi apparteniamo al mondo fisico e biologico dell'universo e siamo fatti come gli altri animali, riferiamo de gli nella coscienza della nostra esistenza, per la nostra possibilità di ragionamento, gli animali non pensano alla morte in quanto tali. Noi invece sappiamo da sempre che dobbiamo morire e questo cambia tutto. La morte ci pone la questione del nostro destino e del senso della nostra vita. Noi possiamo infine agire sulla natura per trasformarla. La nostra coscienza psicologica si accompagna ad una coscienza morale, legata al senso della responsabilità. Ciascuno di noi è un soggetto personale, nello stesso tempo è un soggetto di diritti di fronte alla legge, e noi reagiamo fortemente quando i diritti della persona umana vengono lesi. Credere non è una cosa ovvia per nessuno è più che mai nella cultura del nostro mondo. Credere si oppone a sapere. L'oggetto della credenza appare meno sicuro, re dei re lascia ancora il posto al dubbio. Noi non possiamo vivere senza credere agli altri. Questa fiducia è alla base della società, ed è per questo che la menzogna è una cosa tanto grave in ogni vita sociale.

  • Il Nuovo Testamento è la raccolta di 27 libri canonici che costituiscono la seconda parte della Bibbia cristiana e che vennero scritti in seguito alla vita e predicazione di Gesù di Nazareth. Nuovo patto è un’espressione per indicare il nuovo patto tra dio e gli uomini per mezzo di Gesù Cristo. Con il termine “canonico” dal IV sec. in poi si indicano i testi della Sacra Scrittura divenuti di uso ecclesiastico; uno scritto è canonico se appartiene a tale elenco di testi (27 per il nuovo testamento), come fissato nel concilio di Trento. Quindi la canonicità di un testo ne implica il riconoscimento ,da parte della chiesa, della Divina Ispirazione. I libri del Nuovo Testamento sono stati scritti in greco con numerosi semitismi.

  • La religione intende gestire i rapporti degli esseri umani con Dio. Dio è un assoluto. La parola di Dio è la verità stessa. Ogni religione e di una serie di pratiche regolari, la pratica è visibile ed esterna a un impatto culturale sociale importante, è occasione di raduni di usanze che danno ciascuno la sua identità. Ciascuna religione cosciente della propria vocazione universale, cerca di convincere tutte le altre persone della necessità di abbracciarle. L'integrismo in ciascuna religione rappresenta la tendenza a sacralizzare allo stesso modo tutti elementi della dottrina. L'integrismo è orrendamente intollerante sia nei confronti degli altri sia nei confronti dei propri correligionari ritenuti lassisti, è capace di provocare violenze.

Pagine